Come insegnare al cane l’obbedienza al richiamoInsegnare al vostro cane a rispondere al richiamo è un aspetto importante del possesso responsabile di un animale

Insegnare al vostro cane a rispondere al richiamo darà a voi e a lui la libertà e la tranquillità mentale di apprezzare il tempo insieme ed è un aspetto importante del possesso responsabile di un animale. Alcuni cani non hanno idea di quello che vogliamo che facciano fino a quando non glielo mostriamo fattivamente, perciò tutto quello che serve sono soltanto un po’ di addestramento e pazienza!

Affinché il vostro cane possa capire quello che volete da lui quando lo chiamate, eseguite i seguenti passaggi:

  • Cominciate in un’area dove le distrazioni siano minime o assenti, per esempio il giardino di casa o un piccolo parco/campo dove è improbabile incontrare altri cani.
  • Agganciate il Guinzaglio Canny Recall al collare normale (non il Canny Collar), che deve essere allacciato ben stretto affinché non scivoli via dalla testa. Agganciate sempre il Recall Lead al collare prima di sganciare il guinzaglio normale, per essere certi che il cane non scappi via.
  • Lasciate che il cane si muova fino a tendere il guinzaglio, poi accucciatevi per ridurre l’altezza – l’animale ritornerà da voi più prontamente se starete a un’altezza più bassa.
  • Dite “Fido, vieni” con voce lieve e felice. Mentre pronunciate la parola “vieni”, date un paio di leggeri strappi al guinzaglio verso di voi.
  • Non appena il cane muove i primi passi verso di voi, battete le mani e incoraggiatelo con voce lieve, tono alto ed entusiasta.
  • Attendete fino a quando non vi viene tra le gambe – non allungate ancora le mani verso di lui.
  • Quando il cane vi arriva tra le gambe, lodatelo con una profusione di parole e gesti amorevoli.
  • Ripetete il procedimento fino a quando il cane non ritorna da voi non appena sente il comando “vieni”, senza che dobbiate tirarlo.
  • Una volta raggiunto questo livello (accade molto rapidamente), la fase successiva prevede di portare il cane in un parco affollato ed esporlo a moltissime distrazioni mentre lo tenete al Guinzaglio Canny Recall. 

Nel periodo dell’addestramento (e anche dopo) è importante ricordare che, quando il cane incontra un suo simile, esiste un certo rituale o protocollo a cui gli animali amano aderire risolutamente, ossia annusarsi reciprocamente il naso e i genitali. Attendete fino a quando non hanno completato il rituale di saluto prima di chiamare il cane a voi. Se anticipate il richiamo mentre l’animale è impegnato nel predetto rituale, non risponderà e determinerete il fallimento dell’esercizio. 

Dovrete tenere il cane al Guinzaglio Canny Recall per almeno sei settimaneIl rituale di saluto ha una durata brevissima e, una volta concluso, il cane necessita di una guida, altrimenti seguirà il suo istinto e inizierà a rincorrere o a giocare con l’altro cane,  ignorandovi completamente. Dovete insegnare al vostro cane a venire da voi tutte le volte che lo chiamate, perciò siate rispettosi delle sue esigenze e attendete il momento giusto per chiamarlo, per essere certi che l’esercizio abbia un esito costantemente positivo, e create continuamente una risposta affermativa al vostro richiamo.  

Dovrete tenere il cane al Guinzaglio Canny Recall per almeno sei settimane fino a quando l’abitudine al richiamo ingenerata nell’animale non diventa una seconda natura. Sebbene sei settimane sembrino un tempo lungo, provate a concentrarvi sul fatto che limitando inizialmente il vostro cane e prevenendo l’insuccesso durante il periodo di addestramento, darete all’animale una vita di libertà. 

Dovete, inoltre, essere consapevoli che saranno necessarie solo un paio di sessioni prima che il cane capisca esattamente quello che volete da lui. Questo è il momento in cui i proprietari possono ingannarsi e pensare l’animale è ovviamente molto più intelligente degli altri suoi simili e scioglierlo dal guinzaglio. Se cadrete nell’errore, dovrete ricominciare tutto dall’inizio. Siate pazienti, segnate i progressi sul calendario e completate tutte e sei le settimane. Poi, quando sarà il momento di liberare il cane dal guinzaglio, portatelo in un’area recintata (per es. un campo da tennis) o in un parco confinato e mettetelo alla prova. Siamo certi che vi sorprenderà!Sean McElherron