Chi siamoThe Canny Company – una rete di addestratori di cani

The Canny Company offre una piccola gamma di prodotti per cani di ottima qualità, incluso il famoso Canny Collar, affinché possiate addestrare il vostro cane in modo facile e divertente. Tutti i nostri prodotti sono progettati da esperti e sostenuti dalla nostra esperienza nel campo dell’addestramento e dell’educazione comportamentale canina.

Collaboriamo con organizzazioni quali The Guide Dogs for the Blind Association e la RSPCA, per aiutare ad addestrare e trovare una nuova casa ai cani, oltre a gruppi di addestramento come la Association of Pet Dog Trainers, per fornire loro gli strumenti necessari per ottenere i migliori risultati. Effettuiamo regolarmente delle donazioni a canili-rifugio, enti di beneficenza a favore dei cani e gruppi locali di addestramento per sostenere le loro straordinarie attività.

Il punto è che condividiamo il desiderio della maggior parte dei proprietari, ovvero che l’addestramento sia un’esperienza facile e piacevole. Investendo nell’attrezzatura corretta potrete conseguire risultati più rapidi, che vi consentiranno di trascorre più tempo insieme al vostro cane dedicandovi a tutte le altre attività divertenti!

The Canny Company è….. 

Sean McElherron - Canny Company Amministratore delegatoSean McElherron – Amministratore delegato. Sede di riferimento: Spagna

Abbiamo avviato The Canny Company nel 2003 quando Tony, mio suocero, scoprì per primo il Canny Collar e capì che era esattamente il tipo di ausilio per l’addestramento di cani che tirano al guinzaglio che stava cercando (tentando di idearlo da sé). L’inventore, un tipico cavallerizzo di nome Brian Smith, ci permise gentilmente di commercializzare il suo fantastico collare e da allora lavoriamo instancabilmente per aiutare un numero sempre maggiore di proprietari che amano portare a passeggio i propri cani con l’aiuto dell’invenzione ‘canny’ di Brian. 

Sono un addestratore che trae ancora grande gioia nel vedere i proprietari con un cane prima irrefrenabile che adesso possono passeggiare tranquilli e felici insieme al loro amico a quattro zampe senza che questo tiri al guinzaglio. Il Canny Collar trasforma le loro camminate e per molti è il trampolino di lancio per uscire con il proprio cane con un collare semplice e un guinzaglio lasco. Dopo diversi anni passati a promuovere il Canny Collar, adesso siamo impegnati a sviluppare una piccola gamma di prodotti di qualità ispirati alla stessa filosofia: semplicità, delicatezza ed efficacia. 

Vivo in Spagna con mia moglie Gemma, i miei tre figli Ella, Joe e James e la nostra bellissima cagnolina Ruby, salvata e accolta in casa dopo aver trascorso i primi due anni della sua vita incatenata al muro in un canile fatiscente. Vederla correre nei campi e lungo la spiaggia senza curarsi del mondo ci rende così orgogliosi, sembra che sia eternamente grata di non essere più legata a una catena di due metri. A completare la famiglia ci sono Coco e Jasper, i nostri due gatti meticci, che solitamente tengono Ruby in esercizio. 

 

Tony O'Herlihy - Canny Company Training DirectorTony O’Herlihy – Direttore dell’addestramento. Sede di riferimento: Australia

Il mio interesse per l’addestramento dei cani nacque all’inizio degli anni ’80, quando la nostra famiglia si offrì volontaria per portare a passeggio per un anno un cucciolo destinato all’addestramento come cane guida. Devo ringraziare Dancer quando, dieci anni più tardi, potei lasciare il mondo aziendale e lavorare in una struttura professionale come addestratore e terapista di cani. 

In quei vent’anni capii che il problema più diffuso tra i proprietari era come portare a passeggio il proprio cane correttamente senza che l’animale tirasse al guinzaglio.  Come ero solito dire ai miei clienti, “Se non sei in grado di ottenere una buona condotta al guinzaglio, hai poche possibilità di avere un buon comportamento quando il cane è libero”. All’epoca il mercato offriva alcuni strumenti utili, ma continuavo a credere che esistesse un modo migliore che non era stato ancora inventato. Mi scervellai sul problema al punto di cercare di assemblare il prototipo di un nuovo prodotto. 

Fu all’incirca allora che il primo Canny Collar mi venne spedito da Brian Smith, il suo inventore. Gli diedi un’occhiata e capii che avrebbe funzionato. Rispettava tutti i requisiti che avevo cercato di soddisfare da me, nella misura in cui poteva essere usato dal lato sinistro o destro del cane, non strattonava la testa dell’animale lateralmente e aveva un aspetto insieme robusto e comodo. Lo provai per la prima volta su un Weimaraner difficile da portare a passeggio e funzionò alla grande non solo con il cane, ma anche con il proprietario che era parzialmente disabile. Un altro vantaggio era che la fettuccia sul naso non risaliva lungo il muso andando negli occhi del cane. 

Dopo essermi accordato per lavorare con l’inventore Brian Smith, conducemmo dei test estensivi durante un periodo di due anni con diversi cani nei canili. Il collare venne testato su alcuni esemplari molto decisi e la nostra ammirazione per la semplicità, la fattura e l’efficacia del prodotto aumentava a ogni nuova prova. 

The Canny Company oggi è una piccola azienda a conduzione famigliare e io sono il responsabile del mercato australiano/sud-est asiatico. Brian nutre ancora un profondo interesse nel progresso della sua preziosa invenzione. 

 

Emma Jackson - Canny Company Administration ManagerEmma Goode – Administration Manager. Sede di riferimento: Regno Unito

Ho iniziato a lavorare a The Canny Company quando l’azienda era ancora agli esordi. 

La mia passione per i cani risale all’infanzia, quando avevamo una bellissima meticcia di nome Kim. Era la mia migliore amica e quando morì la mia famiglia giurò che non avremmo più avuti altri cani, tanto grande fu il dolore. Tuttavia, come molti cinofili vi diranno, una casa senza un cane non è una casa. Così a Kim ne seguirono altri due! 

Quando giunse il momento di trasferirmi in un’abitazione tutta mia, dovevo naturalmente avere un mio amico a quattro zampe e fu così che ereditai Libby, una bellissima Springer Spaniel, mentre di recente ho adottato un derivato Staffy che ho chiamato Marley. 

Entrambi amano le passeggiate e personalmente uso il Canny Collar per tutti e due. Ho scoperto che avere un’esperienza personale quotidiana nell’uso del prodotto mi aiuta a trasmettere agli altri la gioia che si prova nel godersi una passeggiata con dei cani vivacissimi senza essere trascinata! 

Mi occupo di tutti i nostri clienti, dalle principali catene di negozi per animali domestici ai singoli proprietari di cani, e se chiamate il nostro ufficio centrale nel Regno Unito è più che probabile che sia io a rispondervi. Spesso mi ritrovo a intrecciare conversazioni con i clienti sui loro cani, ci scambiano storie sulla bizzarria dei nostri amici a quattro zampe e ho la sensazione di stringere una nuova amicizia a ogni nuova telefonata!by Sean McElherron